Itinerario Archeologico Medievale n. 1

Itinerario Archeologico Medievale n. 1

Itinerario archeologico-medievale n. 1

Itinerario archeologico-medievale (Roccasecca, Frosinone, Museo archeologico di Fregellae a Ceprano, Aquino, Cassino, Arpino)

“Se invero uno propone ad un altro cose che non sono incluse nei principi per sé noti, o che non appaiono chiaramente incluse, non produrrà in lui sapere, ma forse opinione o fede.” – San Tommaso D’Aquino

fregellae-reperti
Fregellae – Reperti
terme-fregellae
Fregellae – Le terme

Ceprano: La Ciociaria ospita tra i suoi centri una serie di interessantissimi musei che raccolgono le testimonianze delle fasi più antiche di questa terra. Le testimonianze più remote della vita umana in Ciociaria sono conservate nel Museo Preistorico di Pofi, dove sono conservati alcuni resti dell’ “Uomo di Ceprano”, il più antico Homo Erectus conosciuto in Europa, databile a circa 900.000 anni fa.
Molto interessante la Zona Archeologica  “Casale” (23.000 mq) di Castro dei Volsci con resti di villa imperiale romana con annesso impianto termale ed il  Museo Civico.
Non lontana, in località Isoletta (Arce), il Parco Archeologico di Fregellae, fondata dai romani nel 328 a.C. sulla Via Latina e poi distrutta dai romani nel 125 a.C. Sono visibili i resti di edifici pubblici e di case di abitazione. Molti reperti di Fregellae sono esposti nel Museo Archeologico di Ceprano.

Aquino: resti della città romana, museo archeologico e monumenti medievali (chiesa romanica di Santa Maria della Libera);

Cassino: Proseguendo lungo la Via Latina troviamo l’importante città romana “Casinum”, l’attuale Cassino. Nel Museo Archeologico Nazionale di Cassino sono esposti reperti preromani e romani. Nel Parco Archeologico annesso al museo si possono ammirare il Teatro, l’Anfiteatro e l’imponente sepolcro di Ummidia Quadratilla.

Atina: Centro della Valle di Comino, di origine antichissima  conserva  resti delle mura poligonali risalenti al V-IV sec.a.C., il Palazzo Ducale e la settecentesca cattedrale di S. Maria.
Il piatto forte  della  gastronomia  locale  è una sublime pasta e  fagioli con i pregiatissimi cannellini di Atina accompagnata dall’ottimo vino D.O.C. Cabernet di Atina . Presso la cantina del produttore Palombi e possibile organizzare  menù degustazioni accompagnati da eccezionali vini.

Il Castello dei Conti di Aquino
Il Castello dei Conti di Aquino

La Riserva naturale di Posta Fibreno è una delle oasi  naturalistiche più belle dell’Italia centrale. Il Lago, con la zona della Piana del Fibreno (il fiume emissario del lago) e delle colline adiacenti, è stato istituito Riserva Naturale nel 1983. Nelle acque gelide e limpide del lago, provenienti dai vicini monti del  Parco Nazionale d’Abruzzo, si trova “l’isola galleggiante ” formatasi per l’accumulo di radici, filamenti, torba e alghe. L’isola, citata da Plinio il Vecchio 2000 anni fa, è visibile dal sentiero natura “Puzzillo”, uno dei quattro sentieri natura che permettono di apprezzare il lago in tutta la sua selvaggia bellezza.

Valle del Canneto: sede di un celebre santuario mariano, Sora: cattedrale e tempio repubblicano; museo archeologico, chiesa cistercense di S. Domenico(luogo della casa natale di Cicerone);

Arpino: Patria di tre grandi personaggi  dell’epoca romana – Marco Tullio Cicerone ,Caio Mario e Marco Vipsanio Agrippa, genero di Ottaviano e costruttore del Pantheon – ospita nel quartiere di Civitavecchia l’Acropoli con le imponenti mura ciclopiche,  l’Arco a  Sesto Acuto (IV sec. a.C.) porta megalitica unica al mondo per la sua forma, la Torre medioevale e il pittoresco borgo con la chiesa di S. Vito Martire. Al centro del paese, la Piazza del Municipio, raffinato salotto del Settecento con la chiesa di S. Michele, il Palazzo Comunale e il Liceo Ginnasio Tulliano.